Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Code e caos in autostrada, chiesto l’intervento del prefetto

Letto 411 volte

 

Fila in autostrada per Pasquetta
Fila in autostrada per Pasquetta

A Pasquetta prove generali di caos e code in autostrada. Il consigliere UDC Libero Gioveni chiede l’intervento del prefetto Stefano Trotta, che a breve lascerà Messina per andare in pensione.

“Prima del suo definitivo addio al nostro territorio le chiedo un ultimo sforzo, un ultimo suo intervento diretto al Consorzio per le Autostrade Siciliane -scrive Gioveni. Lo faccio proprio il giorno dopo la prima e non certamente ultima agonia di questo 2016 vissuta dai cittadini messinesi nel tratto autostradale da e per Ponte Gallo, che ha coinciso ieri, nel giorno di Pasquetta, con l’avvio delle primissime gite fuori porta, ma che ha fatto senz’altro da viatico alle altre giornate da bollino rosso che riguarderanno non solo i prossimi ponti del 25 aprile e dell’1 maggio, ma anche e soprattutto i 3 mesi estivi in cui, come è noto, molti messinesi si trasferiranno nelle residenze estive dei comuni tirrenici e inizieranno la propria odissea”.

In continuità con i propri predecessori, il sindaco Accorinti non ha mai voluto chiedere ai vertici del Consorzio Autostrade Siciliane l’eliminazione o la sospensione del pedaggio di 1 euro e 20 centesimi come segno di risarcimento per gli enormi disagi subiti dai messinesi.

“Oltre al danno di subire questi enormi disagi -prosegue l’esponente UDC- si aggiunge anche la beffa di dover pagare l’ingiusto balzello al casello di Ponte Gallo. Né può essere considerata sufficiente la riduzione del pedaggio applicata l’anno scorso soltanto in determinate fasce orarie come deterrente per evitare le lunghe code nelle ore di punta.

A prescindere dalla diatriba che si trascina ormai da anni sulle competenze territoriali in cui ricade lo svincolo, è assolutamente inaccettabile dover pagare al CAS un servizio che ormai non c’è più da tempo. Mi appello alla sua sensibilità e autorevolezza istituzionale affinché interceda con i vertici del Consorzio Autostrade per ottenere l’eliminazione totale del pedaggio al casello autostradale di Villafranca Tirrena-Ponte Gallo, come atto simbolico di risarcimento alla cittadinanza per gli enormi disagi subiti e che si subiranno da qui a venire”.

Gioveni conclude la lettera ringraziando il prefetto Trotta per il servizio reso al territorio e porgendogli i più sentiti auguri per il suo nuovo percorso da “libero cittadino”.

Roberto Minasi

Ritenuto per anni una leggenda metropolitana, è stato avvistato mentre tentava di intrufolarsi a Sicilians. Ce l'ha fatta. Gli esperti ritengono che la sua dieta sia composta da film, libri, musica e videogames. Il foglio bianco è il suo habitat naturale, dove si diverte a scorrazzare libero, tracciando segni che alcuni studiosi stanno tentando di decifrare. Si sconsiglia di avvicinarlo, potrebbe mordere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.