Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Messina, assunzioni netturbini: quasi 1000 persone in fila dall’alba per 100 posti. Salteranno delle teste al Centro per l’Impiego?

Letto 2110 volte

MESSINA. Il sogno di un lavoro, anche se a tempo determinato, una speranza per il futuro. Quasi un migliaio di persone in fila dall’alba nella strettissima via Dogali, sede del Centro per l’Impiego. In un caos infernale e senza alcun tipo di organizzazione da parte degli uffici preposti (che evidentemente non hanno voluto o saputo valutare e prevedere la quantità di aspiranti spazzini che si sarebbero presentati per l’unico giorno nel quale era prevista la consegna dell’istanza e non hanno quindi fornito alcun supporto utile) hanno aspettato il proprio turno anche solo per poter prenotare la presentazione della domanda. Una porzione del centro città bloccata per ore: salterà qualche testa per questa ennesima dimostrazione di evidente incapacità di un ufficio pubblico? Ovviamente, la possibilità di far presentare la domanda online sembra non sia neanche stata presa in considerazione.

“Sono indignato! -scrive sui social il consigliere comunale del PD Libero Gioveni. È veramente vergognoso e ignobile trattare questi cittadini come se fossero delle bestie. Come si fa a non pensare e a non prevedere un così elevato numero di partecipanti? Non ci vuole di certo una laurea per capire che una sola giornata non poteva bastare. Vergogna! Vergogna! Vergogna!”. Per evitare che la situazione degenerasse per la rabbia, la stanchezza e la confusione, è stato necessario inviare sul posto anche le forze dell’ordine.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.