Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Libri. Presentato a Barcellona “Un amore tra le stelle” di Catena Fiorello

Letto 452 volte

MESSINA. Presentato all’auditorium del parco Maggiore La Rosa di Barcellona Pozzo di Gotto Un amore tra le stelle, il nuovo romanzo di Catena Fiorello. Nel nuovo romanzo l’autrice racconta una storia di amicizia tra Babbo Natale e la Befana. Quest’ultima sorprende Babbo Natale invitandolo a salire sulla sua scopa per svolazzare su e giù per visitare l’Italia, ammirandola nonostante le devastazioni edilizie e ambientali, ed esaltando la bellezza interiore. La Fiorello ha poi intrattenuto il pubblico raccontando aneddoti della propria famiglia. Nata ad Augusta, in provincia di Siracusa nel 1966, Catena Fiorello è scrittrice, autrice e conduttrice televisiva e ha collaborato in diversi programmi televisivi come Festivalbar, Buona Domenica, Reazione a catena e molti altri ancora. Tra i suoi romanzi più significativi Dacci oggi il nostro pane quotidiano, nel quale ha raccontato la storia della propria famiglia attraverso le ricette povere tramandate dalla madre.

Importanti anche Un padre è un padrevicenda ambientata a Catania che narra il rapporto controverso tra il padre e una figlia, e L’amore a due passi, che descrive l’amore in età adulta tra due vicini di casa, Orlando e Marilena. Lui studia le abitudini della donna durante una vacanza in Salento, dove esplode una passione travolgente tra i due. Riferendosi a questo libro, Catena Fiorello ha sottolineato che “per affrontare l’amore ci vuole coraggio” e una scena emblematica del libro descrivere perfettamente quanto sia importante credere nell’amore indipendentemente dall’età.

Il suo romanzo più famoso è Picciridda (pubblicato due volte tra il 2006 e il 2017), nel quale racconta la storia di Lucia, figlia di emigrati costretti ad andare in Germania cresciuta dalla nonna paterna. Nel romanzo è trattato il tema del dolore, perché la bambina subisce violenza da parte dello zio che si sente quasi autorizzato ad abusare della piccola. E riferendosi al dolore la Fiorello ha suggerito di farne tesoro, “visto che non possiamo decidere quando e come farlo entrare, diamogli la poltrona più comoda così da diventare persone migliori”. Nel corso della serata Ilenia Torre, assessore alle Pari Opportunità, ha portato i saluti dell’amministrazione comunale e dell’intera Giunta, sottolineando di essere molto contenta di ospitare nuovamente Catena Fiorello. In merito alle ultime vicende che hanno travolto l’esecutivo Materia, l’assessore Torre ha aggiunto: “Per il nostro Comune è un momento molto complicato, ma mi auguro che possa risolversi tutto nel migliore dei modi”.  L’evento è stato organizzato dalla biblioteca comunale Nannino Di Giovanni con il patrocinio di Palazzo Longano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.