Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#LegaPro. Lucarelli: “Entro pochi giorni tutto deve essere definito, ci siamo rotti le scatole delle prese in giro”

Letto 315 volte

Conferenza stampa un po’ anomala quella di Cristiano Lucarelli, intervallata dall’intervento di Pietro Gugliotta, ma di questo ne parleremo dopo. Il tecnico cerca di analizzare il momento del Messina, ma inevitabilmente la discussione si sposta su quanto sta succedendo al livello societario.

Foto Antonio Maimone
Foto Antonio Maimone

“Sicuramente il fattore campo in questo girone pesa più rispetto agli altri due – commenta Lucarelli. Dati alla mano le quattro vittorie consecutive in casa sono molto significative, o meglio lo sarebbero in casi normali: purtroppo qui di normale non c’è nulla, o quasi. Tutto può succedere, quello che sta facendo questa squadra sfugge a ogni logica: io ho parlato prima della partita coi ragazzi, ringraziandoli a prescindere dal risultato di questa partita, perchè stanno dando l’esempio alla maggioranza della società. Chi vuol sentire, senta, perchè altrimenti diventa difficile se si pensa di andare avanti così. Non so quanto sarò bravo a tenere ancora i calciatori in una sorta di quarantena verso tutto quello che ci sta succedendo intorno, questo non è calcio. Speriamo che questi ragazzi continuino a fare quello che hanno fatto finora. Fortunatamente qualcuno ci è rimasto vicino: Gugliotta, Gallina, Micali, Ruvolo continuano a metterci la faccia, lo apprezziamo, ma ora c’è bisogno che ci sia una svolta, immediatamente, entro tre-quattro giorni, altrimenti entro a piedi uniti e dico tutto quello che c’è da dire facendo nomi e cognomi. Entro quattro giorni qui la situazione deve essere chiara e definitiva, perché ci siamo rotti le scatole di essere presi in giro quotidianamente”.

Nel mezzo tante domande al direttore Pietro Gugliotta, ma le sue parole verranno pubblicate nel pezzo successivo. Infine Lucarelli prende di nuovo la parola: “Pur rispettando il vostro lavoro, queste domande sono interessanti ma da porre in un altro contesto con tutti i soci presenti. Siccome noi stiamo facendo un lavoro eccezionale, per i potenziali acquirenti questa squadra sarebbe da prendere a carte coperte. Qua ci sono persone che quotidianamente si spaccano il culo, stanno dimostrando coi fatti di voler bene al Messina. Le vostre domande sono giuste e legittime, ma ci vogliono le persone adatte a rispondervi”. 

Foto Antonio Maimone
Foto Antonio Maimone

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.