Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Gara di solidarietà per Dylan: per lui si mobilita anche il mondo dello sport

Letto 414 volte

MESSINA. Una storia che commuove, quella del piccolo Dylan Maceli. Un bimbo ipovedente affetto da tetraparesi spastica, che ha un disperato bisogno di una macchina speciale per muoversi. In città è già scattata una gara di solidarietà per raccogliere 50.000 euro entro il 31 dicembre e adesso, oltre al sindaco Cateno De Luca, si sono mossi anche quattro campioni dello sport: Angelo Di Livio, Salvatore Di Carlo, Alessandro Parisi e Paolo Rossi.

“Io sono Dylan! E tu chi sei? Un uomo ed una donna che ha un cuore? Allora ti prego aiutami! -scrive il sindaco De Luca sulla propria pagina FB. Chi vuol approfondire la storia di Dylan visiti la pagina Facebook Il sorriso di Dylan. Donate quanto potete utilizzando il seguente codice IBAN IT27R0313916500000000056371, beneficiario Dylan Maceli. Chi vuole -scrive ancora il sindaco di Messina- può contattare Veronica, la mamma di Dylan, anche per conoscere questo splendido angelo al seguente numero: 345 057 2993. Io ci conto! Diffondiamo questo post presso tutti i nostri amici”.

 

Per lui oltre 400 partite con le maglie di Fiorentina e Juventus, con cui ha vinto tutto a livello nazionale e internazionale, e 40 presenze con la nazionale italiana. Anche il mitico “soldatino” Angelo Di Livio sta con il nostro piccolo ma grande campioncino Dylan.

Anche il noto telecronista Fabio Caressa, una delle voci più conosciute di SKY SPORT, è vicino a Dylan e alla sua famiglia.

Anche Alessandro Parisi, il Roberto Carlos dello Stretto, palermitano di nascita ma messinese d’adozione, sostiene Dylan. Alessandro, 25 gol in 158 partite con la maglia del Messina, dimostra ancora una volta di avere un grande cuore.

Insieme a Roberto Baggio e Christian Vieri detiene il record italiano di marcature nei Mondiali con 9 gol. È stato inoltre il primo giocatore (eguagliato dal solo Ronaldo) ad aver vinto nello stesso anno il Mondiale, il titolo di capocannoniere di quest’ultima competizione e il pallone d’oro. Stiamo parlando di Paolo “Pablito” Rossi, un autentico numero uno, ex attaccante di Juventus e Milan e campione del mondo con la nazionale italiana nel 1982. Anche lui manda un abbraccio al nostro leoncino Dylan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.