Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Finanziaria, passa l’emendamento per i vigili di Messina

Letto 57 volte

L’approvazione dell’articolo 14 della Finanziaria regionale, quello sulle riserve agli Enti locali, arriva alle 11.20 di questa mattina.

Una discussione iniziata all’Assemblea Regionale Siciliana poco dopo la mezzanotte ed esplosa mezz’ora dopo su un emendamento firmato dai deputati messinesi Franco Rinaldi, Pippo Laccoto, Filippo Panarello e Marcello Greco, che prevedeva per la Polizia Municipale della città dello Stretto un finanziamento di un milione 200 mila euro.

Somma necessaria per garantire un altro anno di contratto ai vigili urbani a tempo determinato e per farne lavorare altri 12.

Lo stanziamento iniziale è tagliato a 700 mila euro grazie ad un subemendamento dei 5 Stelle, nonostante il presidente della Regione Crocetta avesse chiesto ai deputati “di desistere da tutti questi emendamenti, se non sono assolutamente necessari”.

Appello inascoltato, con i parlamentari messinesi che non mollano l’osso e l’opposizione che ulula anche contro il presidente dell’ARS Giovanni Ardizzone, anche lui di Messina.

Dimentico della Grosse Koalition messa in campo a Messina per le amministrative, l’UDC Nicola D’Agostino attacca i deputati messinesi, salvo poi essere a sua volta da altri parlamentari peloritani, il DR Beppe Picciolo ed il PDL Santi Formica.

Franco Rinaldi, parlamentare PD

All’una e un quarto passata del mattino Crocetta tenta un ultimo affondo dichiarando che “non è accettabile che si presentino emendamenti come questo, nonostante gli accordi presi per evitare la presentazione di proposte che riguardino realtà locali. Se il Pd e l’Udc non riescono a governare i propri deputati, lo dicano”.

Crocetta sostiene anche che gli emendamenti sono illegittimi perché in molti casi sono aiuti di Stato, ma nessuno cede. E all’1.21 Ardizzone può solo sospendere la seduta e rinviarla ad oggi.

“Esprimo soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento di 700 mila euro che consente il mantenimento in servizio dei vigili urbani assunti lo scorso anno e lo scorrimento della graduatoria  per far fronte all’emergenza traffico di Messina -commenta dopo l’approvazione dell’articolo 14 il presidente del Collegio dei Questori e deputato del PD Franco Rinaldi.

Voglio ricordare -puntualizza il parlamentare- che quell’emendamento era stato sollecitato dal Commissario straordinario del Comune Luigi Croce ed era stato approvato, nella misura di un milione 200 mila euro, dalla commissione Affari Istituzionali con il parere favorevole del Governo. Magari quella sarebbe stata la sede più opportuna per avanzare eventuali perplessità, che non ci sono state, a meno di non voler svuotare completamente il significato del lavoro delle Commissioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.