Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cultura. Taormina, “Comunicare l’antico” l’iniziativa al parco archeologico

Letto 419 volte

MESSINA. Riscoprire la cultura classica che ha animato la Sicilia. Questo l’obiettivo di Naxoslegge e del Parco Archeologico di Naxos-Taormina che, insieme, proseguono la serie di incontri iniziati lo scorso 18 aprile e volti alla valorizzazione del territorio tramite la divulgazione storica.

Prossimo appuntamento il 30 aprile al museo archeologico di Naxos dove, alle 17, sarà possibile partecipare alla conversazione su I suoni perduti al quale interverranno: Massimo Raffa, filologo e curatore dell’Armonica di TolomeoGiuseppe Ramires, filologo e presidente dell’associazione musicale Vincenzo Bellini di Messina e il compositore Giovanni Puliafito.

«Comunicare l’antico – spiega il direttore del Parco Vera Grecoè un progetto nato la scorsa primavera con l’obiettivo di tenere viva, con almeno due appuntamenti al mese, l’attenzione sulle civiltà classiche in uno scambio costante tra passato e presente. Nel prossimo incontro al Museo archeologico di Naxos indagheremo il ruolo sociale e artistico che la musica ha svolto fin dalla preistoria soffermandoci, in particolare, sulla rete di contatti che il “fare musica” ha poi generato tra i popoli dell’antichità».

Gli incontri andranno avanti anche nel mese di maggio; il 3 verrà presentato il libro di Marinella Fiume e Piero Romano Viaggio in Sicilia un racconto multisensiorale basato sulle esperienze vissute da Wolfgang Goethe sull’isola. A dialogare con gli autori, oltre il direttore del parco archeologico Vera Greco, anche il direttore artistico di Naxolegge Fulvia Toscano.

Venerdì 18 maggio, alle 16, si terrà una conversazione su La cultura popolare tra antico e moderno con il filologo e docente Emanuele Lelli. Lo studioso del mondo ellenistico e della cultura popolare spiegherà le origini delle tradizioni meridionali e l’importanza di non disperdere questo patrimonio.

Il ciclo di incontri si concluderà il 25 maggio quando, alle 16, sarà proposta una visita guidata dei Santuari del Parco Archeologico di Naxos a cura dell’archeologa Maria Grazia Vanaria. Più tardi, alle 17.30, presso il Museo archeologico appuntamento con il saggista Sandro Consolato e il fotografo Luigi Nifosi per il loro seminario dal titolo Viaggio per immagini e parole sulle rotte del sacro.

Roberto Minasi

Ritenuto per anni una leggenda metropolitana, è stato avvistato mentre tentava di intrufolarsi a Sicilians. Ce l'ha fatta. Gli esperti ritengono che la sua dieta sia composta da film, libri, musica e videogames. Il foglio bianco è il suo habitat naturale, dove si diverte a scorrazzare libero, tracciando segni che alcuni studiosi stanno tentando di decifrare. Si sconsiglia di avvicinarlo, potrebbe mordere.