Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Cultura. Isola delle femmine ripristina la tradizione del ventaglio di San Pietro

Letto 439 volte

Anche a Isola delle Femmine il 29 giugno si festeggia san Pietro, protettore dei pescatori. In passato la ricorrenza era coinvolgeva tutto il paese, visto che la maggior parte degli isolani viveva di pesca. In quell’occasione si usava regalare alla propria amata un dolce a forma di chiave, prodotto dai pasticcieri locali, chiamata da tutti Chiavi ri San Pietru. Nome dovuto alla tradizione che riconosceva a san Pietro l’autorità di custodire le chiavi del Paradiso. Regalandola quindi alla fidanzata, simbolicamente si voleva aprire il suo cuore all’amore. Insieme al dolce a forma di chiave si donava anche un ventaglio di merletto: un omaggio che conferiva a tutte le promesse spose un’eleganza principesca.

Questa consuetudine pare risalga alla prima metà del 1800 e si protrasse fino al 1977, anno in cui la festa di san Pietro fu abolita. La presidente dell’associazione SiciliAntica di Isola delle Femmine Agata Sandrone, insieme all’assessore alla Cultura Anna Maria Lucido,  quest’anno ha voluto recuperare il romantico ricordo. Dopo la messa, che sarà celebrata nel porticciolo dell’Isola delle Femmine alle 19, il simulacro di San Pietro si fermerà a piazza Pittsburgh, dove si terrà la benedizione e alle future spose presenti sarà donato il ventaglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.