Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Siracusa, violazione del codice del consumo: sequestrate oltre 20.000 lattine di Coca Cola

Letto 624 volte

SIRACUSA. Nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio, in materia di abusivismo commerciale, contraffazione e sicurezza prodotti la Guardia di Finanza di Siracusa, insieme ai Tecnici della Prevenzione del Servizio Igiene degli Alimenti dell’ASP, Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa ha effettuato numerosi controlli nelle sedi di una catena di supermercati operanti nel comprensorio del Comune aretuseo. Le Fiamme Gialle siracusane, anche in relazione alle direttive impartite nello specifico settore dal prefetto di Siracusa Giuseppe Castaldo, in sede di Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, hanno intensificato i controlli in tutta la Provincia. I finanzieri della Compagnia di Siracusa hanno rinvenuto oltre 21.300 lattine di Coca Cola da 330 millilitri, riportanti diciture con informazioni non conformi agli standard nazionali previsti dal Codice del Consumo.
In particolare le lattine, rinvenute in sei punti vendita non riportavano le indicazioni in lingua italiana, limitandosi a dare informazioni, al consumatore finale, in polacco.

Le lattine esposte per la vendita sono state sequestrate in attesa che siano svolti i necessari accertamenti per accertarne la genuinità del contenuto. Il legale rappresentante della società proprietaria della catena di supermercati è stato segnalato agli organi competenti ed è stata irrogata una sanzione amministrativa pecuniaria da 3.000 euro a 24.000 euro. Sono attualmente in corso le indagini tendenti ad accertare i canali di approvvigionamento delle lattine sequestrate. L’azione della Guardia di finanza si conferma a presidio della tutela dell’economia legale, attraverso il contrasto della contraffazione, della tutela del Made in Italy e del commercio di prodotti nocivi per la salute dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.