Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Bagheria. Il Festival Bagherese chiude la stagione

Letto 467 volte

baghereseDopo 5 serate contraddistinte da un pubblico sempre presente e da interpretazioni davvero sorprendenti, si è giunti all’ultimo spettacolo di questa edizione dell’unica ed al momento inimitabile rassegna teatrale bagherese. Procediamo per ordine: venerdì scorso, è stato il turno della compagnia teatrale I Lagnusi di Montemaggiore Belsito, che hanno portato in scena Il Malato Immaginario di Moliere. Una storia nota in tutto il mondo, che il grande Alberto Sordi ha saputo portare al cinema, ben interpretata e con una scenografia molto curata, attori preparati e pronti, anche grazie al trucco e parrucco, a ricollocarsi in un’epoca che non era certo la loro.
Moliere, mette in scena e ridicolizza la figura del buon povero Argante, interpretato venerdì sera da Elio Cutrona. Si tratta di un personaggio che attorno alla sua malattia ha costruito un mondo, forse perché credersi malato significa affidarsi a quelle robuste ragioni che trovano radice e sostanza nella irriducibile, unica e autentica signoria sulla propria vita. Un messaggio chiaro quello che la compagnia ha cercato di rivolgere a tutti gli spettatori, spingendoli a riflettere sul proprio modo di vivere e di immaginare il senso e la direzione della propria vita cosicché non siano più le tristezze, le malattie, a darle illusoriamente importanza ma i sapori, i piaceri, le gioie.
Una commedia che non ha tralasciato musica, canto e recitazione, che si sono sposati per offrire uno spettacolo nello spettacolo. Ma a coloro che non hanno assistito alla commedia non vogliamo anticipare altro, piuttosto li invitiamo a visionarla sulla pagina Facebook dell’associazione, dove troverete il video integrale della stessa, oltre alle ormai collaudate votazioni, sia per gli attori protagonisti e non, che per il regista.
La rassegna continua. Il prossimo appuntamento è per venerdì 2 Giugno, sempre alle 21.00, presso il Supercinema di Bagheria con Bedda di fora… fracida di dintra di C. Maurici, portata in scena dall’Associazione Culturale Amatoriale I venti del Sud di Casteldaccia. Dato lo straordinario successo di pubblico si potrebbe verificare nuovamente il tutto esaurito per cui invitiamo chi fosse interessato a munirsi in tempo di biglietto. La vendita è già in corso presso il Bar Mirage di via Giordano n. 42 (zona Certosa) a Bagheria, e presso il botteghino del Supercinema, naturalmente previa disponibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.