Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

ARS, via libera a Finanziaria e Bilancio

Letto 44 volte

Palazzo dei Normanni, sede dell'ARS

Sì al bilancio e alla Legge Finanziaria della Regione Sicilia, approvati entrambi nella stessa notte in cui l’Assemblea regionale siciliana è stata colpita dal caso giudiziario riguardante le spese folli dei deputati.

Ventidue gli assenti in Aula al momento del voto con cui è passata la Finanziaria, approvata con 39 voti a favore,  22 contrari tra cui tutti i grillini (per i quali questa Finanziaria non supera i reali problemi dello sviluppo economico) e un solo astenuto, il deputato del Nuovo Centrodestra Vincenzo Vinciullo.  Passa anche il bilancio, con 22 voti contrari e 44 a favore.
Soddisfatto il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta che, giunto dalla notizia degli avvisi di garanzia ai deputati, aveva espresso la necessità di chiudere la Finanziaria.
“Dal 2005 non si approvavano all’ARS un bilancio e una Finanziaria a gennaio, senza ricorrere all’esercizio provvisorio -ha spiegato il presidente. E poi ci sono tante norme importanti come quella che cancella le partecipate dello spreco”.
Esprime soddisfazione anche l’assessore all’Economia Luca Bianchi: “Poco più di un anno fa abbiamo trovato una Regione con conti poco trasparenti, si parlava di default. Questa Finanziaria ha un’anima, continuiamo anche quest’anno con il risanamento con 300 milioni di tagli per i precari. Manca solo il DL imprese. Ma c’è l’impegno e l’intenzione di insistere, di portarlo avanti. La manovra sarà veramente conclusa quando ci sarà anche quello”.
Meno contenti invece i sindacati per cui si tratta di un esercizio provvisorio mascherato, come spiega il segretario della Cgil Sicilia Michele Pagliaro: “Ci troviamo in realtà di fronte a un esercizio provvisorio mascherato, come conferma il fatto che per 400 milioni di spesa, destinata a capitoli importanti, si rinvia all’accordo con lo Stato per diminuire i versamenti che la Regione Sicilia dovrebbe effettuare a luglio come conseguenza della legge Monti e dei provvedimenti successivi”.

Valentina Guerrera

Siciliana trapiantata a Roma da un po’ di anni. Si occupa di comunicazione, in particolare ufficio stampa e digital pr, in ambito istituzionale e politico. La passione per la sua terra e per il buon cibo l'ha portata a creare, in società, "Agromobile - La mappa del gusto", un portale per scoprire la Sicilia attraverso le sue eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche. Divoratrice di libri, instancabile praticante di yoga e viaggiatrice quanto più possibile. Per Sicilians segue da Roma i politici locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.